Info CuraItalia

seleziona lingua 2
Seleziona lingua:

Bonus 600 Euro: disponibile anche per richiedenti asilo, rifugiati e titolari di altri permessi di soggiorno

Dal 1 aprile 2020 sul sito dell’INPS (https://www.inps.it/) si può presentare la domanda per accedere al Bonus di 600 Euro per il mese di marzo. Chi lo può richiedere?

  • Liberi professionisti titolari di una partita Iva alla data del 23 febbraio 2020

  • Collaboratori coordinati e continuativi (Co.co.co.) con rapporto di lavoro attivo alla data del 23 febbraio 2020

  • Artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni

  • Lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato (senza che questo sia dipeso da loro) il rapporto di lavoro tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020

  • Lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 e che abbiano prodotto nel medesimo anno un reddito non superiore a 50.000 euro;

  • Lavoratori agricoli, operai agricoli a tempo determinato e le altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali purché possano fare valere nell’anno 2019 almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente.

Il contributo NON può essere richiesto in caso già si percepisca: pensione/ reddito di cittadinanza/Ape sociale/Assegno ordinario di invalidità

Cosa serve per accedere alla procedura?

  • Un conto corrente dove l’Inps accrediterà il contributo

L’accesso ai servizi online dell’INPS https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp

Bonus baby-sitting: disponibile anche per lavoratori rifugiati e richiedenti asilo

Sul sito dell’INPS (www.inps.it), in alternativa al congedo parentale, è possibile richiedere un bonus per pagare servizi di baby-sitting previsto dal Decreto Cura Italia.

Il bonus è previsto per i seguenti lavoratori:

  • dipendenti del settore privato;
  • iscritti in via esclusiva alla Gestione separata
  • autonomi iscritti all’INPS
  • autonomi iscritti alle casse professionali

Il bonus consiste in massimo 600 Euro per ogni nucleo famigliare con figli di età inferiore a 12 anni da spendere in servizi di baby-sitting. Il limite di età non si applica a figli con disabilità iscritti a scuola o ospitati in centri diurni. Il bonus viene erogato dall’INPS mediante il Libretto Famiglia.

Per informazioni e per richiedere il bonus occorre accedere ai servizi online dell’INPS (https://www.inps.it/)

Attenzione: Se la domanda è stata inoltrata con il PIN semplificato, si deve disporre anche della seconda parte del PIN, al fine della necessaria registrazione sulla piattaforma Libretto di Famiglia e dell’appropriazione telematica del bonus.

Congedo speciale COVID-19: disponibile anche per richiedenti asilo e rifugiati

Attraverso il sito web dell’INPS (https://www.inps.it/ ) è possibile richiedere un congedo straordinario di 15 giorni aperto a tutti i lavoratori a partire dal 5 marzo fino al giorno di riapertura delle scuole.

Caratteristiche:

– Retribuzione al 50%, per i genitori di figli fino a 12 anni

– Senza retribuzione per i genitori di figli fra i 12 e i 16 anni

– Retribuzione al 50% per i genitori di figli con disabilità grave (senza limiti di età)

Cosa serve per accedere alla procedura?

COME ACCEDERE AI SERVIZI ONLINE PER RICHIEDERE: BONUS 600 EURO / CONGEDO STRAORDINARIO COVID / BONUS BABYSITTING

E’ possibile accedere ai servizi online dell’Inps attraverso:
1. PIN rilasciato dall’Inps;
2. SPID di livello 2 o superiore;
3. Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
4. Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
La richiesta del PIN può essere effettuata attraverso i seguenti canali:
– sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”;
– Contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06164164 (a
pagamento da rete mobile).

Potrebbero interessarti anche...

Italiano
English (UK) Français አማርኛ العربية বাংলা 简体中文 Español ਪੰਜਾਬੀ Русский Af Soomaali Shqip ትግርኛ اردو Wolof Italiano